Articoli

Un terzo della nostra vita che non conosciamo

Un terzo della nostra vita che non sappiamo

Un terzo della nostra vita che non conosciamo

Non credete mai a prima vista all’infelicità degli uomini.
Chiedetegli se riescono ancora a dormire… Se sì, va tutto bene. Basta quello.”

Louis Ferdinand Céline

Un terzo della nostra vita che non sappiamo

Dormire è un processo, biologico e psicologico assieme, utile per il nostro benessere e per la nostra salute. Come il cibo e la sessualitа, il sonno è una necessitа istintuale dell’uomo. Che cosa sono i nostri sogni? In senso stretto, i sogni sono immagini e pensieri, suoni, voci e sensazioni soggettive vissute quando dormiamo. A volte si limitano a ricordarci eventi accaduti durante la giornata. Altre volte possono anche richiamare i nostri più oscuri segreti, le paure e le fantasie più intime. Un terzo della nostra vita lo passiamo dormendo. Un buon sonno è sempre legato a molte abitudini: un determinato letto, una certa posizione, un determinato orario, ecc. Un cambiamento di queste abitudini porta spesso a turbative del sonno.

Quando si sogna

I medici non avevano scoperto il sonno REM (Rapid Eye Movement) fino al 1950 e questa scoperta ha dato un balzo in avanti alla ricerca nel settore. Anche se ci sono diverse fasi del sonno, non progrediamo attraverso queste fasi in ordine, durante il sonno. La maggior parte delle persone inizialmente passa dalla fase 1 alla fase 4, per poi saltare avanti e indietro tra le fasi. I neonati trascorrono il 65% del loro sonno in REM.

Anche se gli scienziati pensavano che i sogni si facessero nella fase REM, le nuove ricerche indicano che si può effettivamente sognare durante tutto il tempo mentre siamo addormentati. I sogni che facciamo durante il sonno REM sono molto diversi da quelli che facciamo durante il sonno non-REM (NREM).

Il sonno REM è la fase più vicina al risveglio, però, così si è più propensi a ricordare i sogni REM rispetto a quelli in NREM. A ogni fase del sonno corrisponderebbero anche sogni diversi. Durante il sonno REM, per esempio, le persone di solito riportano di aver interagito con 2-3 personaggi, di solito persone che conoscono nella vita reale. La fase NREM invece può ospitare più personaggi, anche sconosciuti come in un… film.

Benessere emotivo e funzionalità cerebrale normale

Il sonno favorisce il buon funzionamento del cervello. Quando si dorme, il cervello si sta preparando per la giornata successiva e forma nuovi collegamenti che servono per imparare e ricordare le informazioni.

Le ricerche dimostrano che, se si dorme bene di notte, la facoltà di apprendimento migliora. Sia che si studi la matematica, sia che si studi il pianoforte, sia che ci si stia allenando a golf o si stia imparando a guidare la macchina, il sonno serve per migliorare la capacità di apprendimento e le abilità di risoluzione dei problemi. Il sonno, inoltre, serve per migliorare l’attenzione, le capacità decisionali e la creatività.

Le ricerche, inoltre, indicano che la carenza di sonno altera l’attività di alcune parti del cervello. In caso di carenza di sonno si possono avere difficoltà a prendere decisioni, a risolvere i problemi, a controllare le emozioni e i comportamenti e ad affrontare i cambiamenti. La carenza di sonno è stata anche connessa alla depressione, al suicidio e alla propensione ad assumere comportamenti a rischio.

I bambini e gli adolescenti che soffrono di carenza di sonno possono avere problemi a rapportarsi con gli altri. Possono essere arrabbiati e impulsivi, avere sbalzi d’umore, sentirsi tristi o depressi o essere carenti di motivazione. Inoltre possono aver problemi d’attenzione, che causano risultati carenti a scuola e quindi altro stress.

Sogni universali

I sogni sono spesso influenzati dalle nostre esperienze personali, ma i ricercatori hanno scoperto che alcuni temi sono comuni a tutti gli individui alle diverse latitudini come, per esempio, essere inseguiti, essere attaccati o cadere. Altre esperienze oniriche comuni includono esami scolastici, il sentirsi paralizzati, arrivare in ritardo, volare e trovarsi nudi in pubblico.

Un aiuto alla memoria

Un esperimento, condotto dal neuroscienziato Robert Stickgold dell’Harvard Medical School ha confermato che ricordano meglio coloro che subito dopo la lettura cadono in un sonno ricco di sogni rispetto a chi, pur addormentandosi, non fa molti sogni. Questo perché il cervello durante il sonno profondo si darebbe da fare per trovare collegamenti tra le cose appena apprese e quelle già memorizzate.

L’attività cerebrale e sogni famosi

L’attività cerebrale è maggiore durante la notte, rispetto al giorno. Questo perchè, al contrario di quanto si possa credere, succede che il cervello si mette in azione, proprio quando noi ci “spegniamo”. Non sappiamo ancora molto bene il perchè, ma se fate dei bei sogni durante il sonno lo dovete solo al duro lavoro notturno del cervello.

Molti autori e inventori hanno dichiarato che le loro creazioni sono nate da un sogno. Tra questi la scrittrice Mary Shelley, che sognò il personaggio di Frankenstein, il fisico Nikola Tesla (i cui sogni ancora oggi appassionano gli amanti del mistero), Elias Howe che dai sogni trasse l’ispirazione per inventare la macchina per cucire, lo scienziato Friedrich August Kekulé che in sogno scoprì la struttura chimica del benzene. La teoria della relatività di Albert Einstein ebbe parzialmente origine in sogno.  E pare che il sogno abbia ispirato a Larry Page la creazione di un motore di ricerca come Google.

La privazione del sonno uccide…

…più rapidamente della privazione del cibo. Alcuni studi sostengono che il sonno è in realtà più importante del cibo nel breve termine. Un uomo può vivere molto più a lungo senza mangiare che senza dormire. Nonostante nel breve periodo preferiamo mangiare piuttosto che dormire, sul lungo periodo le parti si invertono. Escludendo l’acqua, un uomo a seconda della sua massa e di altri fattori, può rimanere anche 2 mesi senza mangiare, mentre rimanere svegli diventa difficile anche solo dopo 1 o 2 giorni. la più lunga veglia mai documentata fu di 11 giorni, al termine dei quali, l’uomo in questione aveva allucinazioni e vuoti di memoria.

Emozioni negative

Il ricercatore americano Calvin S. Hall in 40 anni ha raccolto più di 50.000 descrizioni di sogni da studenti universitari. Questi rapporti sono stati messi a disposizione del pubblico nel 1990 e rivelano che nei sogni viviamo molte emozioni, come gioia, felicità e paura. L’emozione più diffusa nei sogni però è l’ansia: le emozioni negative in generale vincono su quelle positive.

Il testosterone non dorme!

La maggior parte degli uomini ha erezioni ogni ora, ora e mezza durante la notte. Il nostro corpo in alcuni casi è molto più attivo durante la notte rispetto a quando siamo svegli. La circolazione del sangue e il testosterone durante la notte possono portare a queste erezioni involontarie che a quanto pare sono parte integrante della cosiddetta fase REM.

Carenza di sonno

Probabilmente soffrite di carenza di sonno se spesso vi sentite sul punto di addormentarvi quando:

  • siete seduti a leggere o a guardare la TV,
  • siete seduti in un luogo pubblico, ad esempio al cinema, in ufficio durante una riunione o in classe,
  • siete in macchina da un’ora e non vi siete sgranchiti le gambe,
  • siete seduti da qualche parte a parlare con qualcuno,
  • siete seduti in poltrona dopo pranzo,
  • siete in coda in macchina da alcuni minuti.

La carenza di sonno può causare problemi di apprendimento, concentrazione e reazione. Si possono avere problemi a prendere decisioni, risolvere problemi, ricordare le cose, controllare le emozioni e il comportamento e ad affrontare i cambiamenti. Si può impiegare più tempo del solito a terminare un compito, avere un tempo di reazione lento e fare più errori.

I segni e i sintomi della carenza di sonno possono essere differenti tra i bambini e gli adulti. I bambini che soffrono di carenza di sonno possono essere iperattivi e avere problemi di attenzione. Possono anche comportarsi male, ed avere quindi problemi a scuola.

I bambini che non dormono abbastanza possono essere arrabbiati e impulsivi, avere sbalzi d’umore, sentirsi tristi o depressi o avere carenze di motivazione.

Le cattive abitudini legate al sonno e la carenza di sonno sul lungo periodo influiscono sullo stato di salute generale.

Vedi anche ” Scopri perchè dormire bene fa bene” a questo link: http://wp.me/p7vXOQ-16F

Se ti è piaciuto il mio articolo condividilo con i tuoi amici e se puoi lasciami un commento per farmi sapere cosa ne pensi.

Scopri le soluzioni su come sconfiggere l’invecchiamento precoce del viso.

Scopri le soluzioni su come sconfiggere l’invecchiamento precoce del viso.

Scopri tutte le regole anti- aging per prenderti cura della tua pelle e sconfiggere l’invecchiamento precoce del viso.

Ecco le regole per combattere i radicali liberi, curare al meglio la propria pelle, attenuare le rughe e ridurre le macchie dell’età. Bastano pochi, ma precisi accorgimenti, come una dieta, bere tantissimo e uno stile di vita più sano o… dormire sulla seta e cambiare cuscino o evitare la stitichezza.

Neutralizzare i radicali liberi. L’acido Alfalipoico è quattro volte più potente della vitamina E, e un must dell’integrazione quotidiana nella lotta contro i radicali liberi. Infatti, non solo neutralizza l’effetto distruttivo di queste sostanze su collagene ed elastina, ma stimola la produzione d’energia nelle cellule, “ricaricandole”di giovinezza. «La dose ideale è di 50 mg a colazione e a pranzo, 100 durante i periodi di esposizione al sole», così raccomanda il dottor Nicholas Perricone, dermatologo americano autore del libro Antiging per il viso e per la mente (Sperling&Kupfer).

Acidi grassi Omega 3 e Omega 6. Per mantenere l’idratazione profonda si usano quei principi attivi che aiutano la microcircolazione nei capillari, tra questi le Antocianine, gli Omega 3 e gli Omega 6. Gli alimenti ricchi di Omega 3 e 6, come il salmone, l’avocado, l’olio di lino, le mandorle, i semi di lino, ecc, idratano la pelle dall’interno verso l’esterno e possono ridurre l’infiammazione della pelle. I Super Omega 3 ( LR Health & Beauty ) aiutano a contrastare l’invecchiamento cutaneo, ostacolare la comparsa delle rughe, mantenere la pelle più liscia e più giovane. Capiamo che mantenere il corpo sano dall’interno è importante quanto la cura della parte esterna.

Ridurre lo zucchero. Un altro buon consiglio su come mantenere la pelle sana è quello di ridurre lo zucchero. Mangiare troppo zucchero può effettivamente portare a pelle cascante e alla formazione delle rughe. Quando si assume zucchero, che si discioglie nel corpo e entra nel flusso sanguigno, legandosi con molecole proteiche degrada il collagene e l’elastina, le due componenti principali necessari per una pelle sana e bella.

Fare un bel respiro. Quando respiriamo utilizziamo solo il 60 per cento della nostra capacità polmonare. Le tecniche del pranayama insegnano come migliorarla. «Contando fino a tre eseguite un’inspirazione gonfiando prima l’addome, poi il torace, le clavicole e le spalle. Trattenete il respiro contando fino a 12 e, infine, espirate contando fino a 6. Ripetuta tutti i giorni per sette volte, questa tecnica assicura una riossigenazione alle cellule dell’epidermide», spiega il Maestro Sri Rohinandana Das, del dipartimento Discipline Orientali dell’E-Motion Arts Academy di Milano.

Camminare 30 minuti al giorno. Camminare è il miglior esercizio ginnico non solo per la linea, ma anche per la pelle, che viene riossigenata e riprende lucentezza e turgore, sostiene il dottor Ulrich Strunz, autore del libro “Forever Young” (Tecniche Nuove). Da evitare, invece, le corse in condizioni climatiche avverse (sole, freddo, vento), perché l’eccessivo sforzo fisico aumenta la produzione di radicali liberi. L’ideale è fare walking tutti i giorni per 30 minuti: se non ci riuscite, sostituite con due ore di bicicletta nel fine settimana.

Otto ore di sonno per la vostra bellezza. Fate un sonno regolare perchè un buon riposo è un’altra raccomandazione su come mantenere la pelle sana. Avete  davvero bisogno di un riposo rivitalizzante. Quando non si dorme abbastanza, i livelli di cortisolo, un ormone dello stress, non si abbassano sufficientemente e questo può causare l’acne e l’invecchiamento. Il sonno raccomandato per l’importo medio adulto è almeno otto ore al giorno.

Stitichezza e bellezza. Se si soffre alternativamente di colite e stipsi, se l’intestino è intasato da troppe tossine, l’addome si gonfia e la pelle si irrita e perde tono. Pelle e intestino infatti comunicano tra loro attraverso specifici neurotrasmettitori e inoltre, quando l’intestino non svolge al meglio il suo compito di smaltimento delle scorie, la maggior parte delle tossine migrano nelle cellule epidermiche, infiammandole.
In molti casi sono sufficienti cambiamenti nell’alimentazione, idratazione e dello stile di vita per alleviare i sintomi e gestire la stipsi. Un prodotto che a un alta percentuale di fibbre è il FiberBoostᶾ ( LR Health & Beauty ) che contiene farina di semi carrube tostate, farina di semi du guar e farina di kojac, contiene inoltre un dolcificante naturale, la stevia, che rende il gusto delizioso ed un alto contenuto di cromo che contribuisce al normale metabolismo dei micronutrienti e al mantenimento dei livelli normali di glucosio nel sangue.

Pulire la pelle è importante. Col tempo, la pelle perde tonicità e i pori si dilatano, ancor più se sono ostruiti da sebo o residui di make up. Per rimediare, non serve piu fare una micro dermoabrasione o un peeling all’acido glicolico o lattico per esfoliare la pelle . Zeitgard ( LR Health & Beauty ) ha la capacità di penetrare in profondità e di agire così sulla muscolatura del volto stimolando il rinnovamento delle cellule e il processo di distensione e rigenerazione tessutale come se si effettuasse un lifting di chirurgia facciale classico. L’incarnato è visibilmente più levigato e luminoso.

Come rallentare il formarsi delle rughe. Molte persone si rivolgono hai chirurghi estetici per poter rallentere o eliminare le rughe che possano fermarsi sulla pelle facendo dei trattamenti di Botox o di Filler. É più facile prevenire il formarsi delle rughe piuttosto che spianarle quando sono già marcate. Lo ZEITGARD 2 (LR Health & Beauty) in combinazione con i suoi efficaci prodotti anti invecchiamento permette di effettuare un trattamento intensivo e professionale a casa propria. Si consiglia di usare lo ZEITGARD 2 ( LR Health & Beauty) dai 30 anni. Quattro minuti di trattamento quotidiano rendono la pelle visibilmente più giovane e levigano le rughe, consentono di mantenere un viso liscio anche a 50 anni. Addio a costosi e pericolosi trattamenti chirurgo/estetico.

Usare una crema da notte con retinolo. Non c’è’ niente di meglio del retinolo per lisciare la pelle, stimolare la produzione di collagene ed elastina, migliorare la circolazione del sangue e aumentare la resistenza dell’epidermide all’attacco dei radicali liberi.

Scordarsi il junk food. Hamburger e patatine, ma anche pizzette, focacce e snack, tutti i cibi ricchi di grassi e di zuccheri aumentano nelle cellule il fenomeno della glicazione che distrugge collagene ed elastina. «Per evitarlo», consiglia il dottor Perricone, «sostituite la carne con il pesce, gli snack e junk food con le verdure e mangiate ogni giorno frutta fresca e semi (di zucca, di girasole, di sesamo).

Praticare il botox mentale. Concedetevi 5 minuti per la vostra bellezza ogni giorno. «Chiudete gli occhi, visualizzate tutti i muscoli del viso e immaginate di distenderli uno dopo l’altro, finché li sentirete completamente rilassati. É un esercizio di beauty-meditazione che aiuta a ritardare i segni del tempo», spiega la dermatologa francese Linda Fouque, membro del Gruppo di Ricerca in Chirurgia e Dermatologia.

Dormire su un cuscino di seta. Più liscia del cotone la seta riduce gli “stropicciamenti” della pelle che, causati dal contatto col cuscino, con l’andare del tempo imprimono segni indelebili sul viso. Se riuscite, cercate di dormire sul dorso. Vi sveglierete al mattino con meno rughe.

Bere una spremuta d’arancia al giorno. Ripara i danni del sole e dello stress, stimolando la sintesi del collagene per l’alto contenuto di vitamina C combinata con antocianosidi dall’alto potere antiossidante. Studi realizzati all’Università di Catania hanno dimostrato che, proprio per queste sinergie ineguagliabili rispetto a qualsiasi integratore, un succo d’arancia al giorno può allungare l’aspettativa di vita di ben 5 anni.

Evitare le oscillazioni di peso (e non fare il lifting!). Dimagrire e ingrassare di nuovo significa sottoporre a continuo stress l’elasticità della pelle, che fino a 40 anni può sopportare questo tira e molla, ma poi tende a rilasciarsi. La prova? Le persone con continue oscillazioni di peso hanno più rughe di quelle con peso stabile, soprattutto nella zona nasolabiale.

Mangiare Shiitake o consumare i Reishi. Sono funghi asiatici ricchissimi di vitamina A, proteine e antiossidanti anti radicali liberi che, in potente sinergia, svolgono una straordinaria azione antiaging », così dichiara il dottor Howard Murad, dermatologo delle star hollywoodiane a Los Angeles.

Usare il contorno occhi (anche per le labbra). Il contorno occhi è una delle zone più difficili da trattare: contrariamente a quello che si crede, infatti, i muscoli del viso non si rilasciano come quelli del corpo ma si accorciano a forza di contrarli. Per ritardare l’apparizione delle rughe, il segreto è fare un trattamento ogni sera con ZEITGARD 2 (LR Health & Beauty) e con un siero per contorno occhi a base di retinoidi, che consentono di “lisciare” questa zona critica. Potete detergere nella zona laterale del contorno occhi dove si trovano la “zampe di gallina”. Lo Zeitgard 2 (LR Healh & Beauty) permette di ridurre facilmente alla vista anche le piccole rughette a raggiera attorno la bocca e quelle sopra le labbra o il solco nasolabiale.

Le macchie della pelle invecchiano anche il migliore dei lifting. Risolvere questa problema e schiarire le macchie ora possiamo ottenerlo con lo Zeitgard (LR Health & Beauty) che oggi e’ in grado di dare una “rinfrescata” al viso, per farlo apparire più giovane di prima, schiarire le macchie e fare la pelle piu lucida. I device cosmetici di ultima generazione, hanno la capacità di penetrare in profondità e di agire così sulla muscolatura del volto stimolando il rinnovamento delle cellule e il processo di distensione e rigenerazione tessutale come se si effettuasse un lifting di chirurgia facciale classico.

Rilassare i tessuti del viso. Anche dormendo il viso si contrae: appena scese dal letto passate le mani sul volto, con un massaggio, lisciandolo e stendendo i tessuti verso l’esterno. Allungate le fasce muscolari facendo scorrere gli indici sulla fronte dai lati del naso verso le tempie e lungo le sopracciglia.

Usare tutti i giorni una protezione solare. Se potessimo calcolare la quantità di UV che si accaniscono contro la nostra pelle quando usciamo di casa, ci accorgeremmo che un anno di vita all’aria aperta in città equivale a ben 4 settimane di sole intenso alle Maldive. Prima di uscire, quindi, è meglio utilizzare una crema con schermo solare adatto al proprio fototipo e, comunque, con un fattore protettivo non inferiore a 15.

Condire l’insalata con olio extravergine e succo di limone. Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità, due cucchiai d’olio d’oliva al giorno e il succo di mezzo limone sono la ricetta per restare giovani e sani a lungo. Forniscono il giusto mix di agenti antiossidanti, antinfiammatori e preventivi: polifenoli, vitamine A ed E e acidi grassi con un buon rapporto tra mono e polinsaturi.

Fare il pieno d’acqua. É il gesto chiave per dare luminosità e turgore al volto. Al risveglio vaporizzate sul viso dell’acqua di fiori o un tonico delicato. Poi applicate un idratante e, solo dopo la colazione, la crema di trattamento. E’ un piccolo stratagemma che da grandi risultati.

Se hai trovato il mio articolo interessante condividilo e fallo conoscere ad altri, se puoi lasciami anche un commento. Grazie.

Scopri le soluzioni su come sconfiggere l'invecchiamento precoce del viso.