Articoli

Scopri i 12 fatti sulla nostra pelle.

Scopri i 12 fatti sulla nostra pelle.

La pelle, quello che probabilmente la maggior parte delle persone non conosce, è il nostro più grande organo e come tale il primo di cui dobbiamo prenderci cura in quanto esposto a tutti tipi di ossidazione presenti, tipo aria, sole, acqua, smog, qui sotto troveremo i 12 più importanti aspetti di cosa sia la nostra pelle.

 1. La pelle è l’organo più grande e pesante del corpo umano. La pelle di un adulto misura circa 2 metri quadrati  e pesa fino a 14 chilogrammi. Oltre alle sue dimensioni, la pelle è la parte del corpo umano che probabilmente racconta più su di noi. Grazie alla pelle si possono intuire l’età, la provenienza e altre informazioni relative a una persona.

2. La pelle non solo il più grande organo del corpo, è anche lo specchio della salute degli organi interni. Oltre a proteggere la struttura dei tessuti interni, la pelle aiuta a regolare la temperatura corporea e ad eliminare i prodotti di scarto del metabolismo. Molte malattie del sistema digestivo, cardiovascolare e nervoso, così come gli squilibri ormonali e le condizioni infiammatorie, si riflettono sulla pelle.

3. La pelle funziona come difesa dal caldo e dal freddo per il corpo umano, un compito svolto grazie a circa 250 mila termorecettori che reagiscono alla temperatura esterna. Questi sensori si trovano nelle cellule nervose della pelle e sono particolarmente concentrate su orecchie, naso e mento. Per questo motivo il nostro corpo si “congela” più rapidamente in queste parti quando fa freddo.

4. Diverse malattie della pelle, come la neurodermite o la psoriasi, sono favoriti da disturbi psichici perche la nostra pelle è lo specchio dell’anima. Le ricerche scientifiche si stanno concentrando su questo legame e finora è emerso il rilevante ruolo giocato dai semiochimici, i composti come i feromoni che regolano le interazioni tra organismi viventi.

5. Una delle cinque malattie non contagiose più gravi indicata nella lista dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) è la psoriasi. Accanto a cancro, diabete, disturbi cardiovascolari e malattie alle vie respiratorie c’è infatti la psoriasi, di cui soffrono circa 125 milioni di persone a livello globale.

6. Ogni centimetro di pelle è abitato da circa 12.6 milioni di batteri. Niente paura, la maggior parte di questi sono innocui e vivono in simbiosi con il nostro corpo. Solo intorno all’ombelico ci sono 2400 diversi tipi di batteri. La stima degli scienziati indica in 100 mila miliardi il numero di microrganismi complessivi sulla pelle.

7. Ogni essere umano “cambia” pelle una volta ogni 27 mesi. La pelle protegge i nostri organi interni è quindi indispensabile che si mantenga sempre viva e forte, rigenerandosi una volta al mese circa. A 20 anni la pelle è sostituita ogni 3 settimane mentre a 50 anni ogni 9.

8. Ognuno ha lo stesso numero di melanociti (ossia le cellule che producono e distribuiscono la melanina) ma il colore della pelle non è dovuto alla loro quantità bensì alla loro attività, una persona ogni 110.000 è albina, ossia è priva di melanociti.

9. Sulla nostra pelle scorrono fino a 10 litri di sudore ogni giorno nei giorni più caldi. Il liquido è secreto dalle ghiandole sudoripare, ed è composto da acqua, urea, immunoglobine, minerali, colesterolo e acidi grassi. Il compito principale del sudore è l’abbassamento della temperatura corporea. L’acne è causata da una sovrapproduzione di cellule che rivestono le ghiandole sudoripare.

10. Il pH della pelle è acido e si mantiene tra 4.2 e 5.6.

11. In media 14 specie di funghi vivono tra le nostre dita dei piedi

12. Più del 50% della polvere nelle nostre case è costituita da pelle morta. Nuove cellule della pelle sono generate in continuazione, così velocemente che ogni 27 mesi ogni essere umano ottiene praticamente una nuova pelle. Allo stesso tempo muoiono un numero enorme di cellule della pelle, circa tra i 30 ed i 50 mila al minuto. In un anno ogni persona perde in media circa quattro chili di pelle.

Con circa 20 mq di superficie, la pelle è soprattutto curata con i cosmetici. Migliaia di prodotti per la cura della pelle soddisfano la ricerca di bellezza e salute di consumatori che sperano di evitare acne, decolorazione, segni del tempo e anche il cancro della pelle. Si stima che le entrate annuali dell’industria globale per la vendita dei prodotti per la cura della pelle sarà 102.300.000.000 $ entro il 2018.

Pur essendo disponibili soluzioni topiche per le rughe, l’acne, la pelle secca o grassa, è fondamentale sostenere il più grande organo del nostro corpo non solo dall’esterno ma anche dall’interno. A questo proposito, un’adeguata produzione di collagene è importante non solo per la salute della pelle, ma anche per la buona salute di arterie coronarie, ossa, cartilagini e per migliorare la funzione di tutti gli organi del corpo. E’ possibile ottenere questi risultati solo attraverso uno stile di vita sano e un’alimentazione sana con un’adeguata integrazione di micronutrienti.

Leggi anche Scopri le soluzioni su come sconfiggere l’invecchiamento precoce del viso” qui: http://wp.me/p7vXOQ-17T

Se hai trovato interessante questo articolo, condividilo con i tuo amici e lasciami un commento per sapere cosa ne pensi.

L’invecchiamento del viso. Come vincere la guerra?

L’invecchiamento del viso. Come vincere la guerra?

Quando inizia il panico di invecchiare?

Cercando di resistere hai primi segni di invecchiamento, le donne aumentano il tempo di  trattamenti per il viso.

In media, si è calcolato che la donna quasi trent’enne spende fino a 12 minuti al giorno per farsi il trucco o applicare i vari rimedi (creme, cremine e altri ammennicoli). In un anno, fanno circa 73 ore di rara dedizione al contrasto dell’invecchiamento.

Possibile che chi è nel fiore degli anni – le tenera età di 29 anni – possa farsi prendere dal panico di invecchiare? Secondo un recente sondaggio, promosso dalla britannica catena di negozi Superdrug, sì. Le donne che arrivano alla soglia dei 29, vigilia dunque dei trenta, passano dalla fase tipica degli anni verdi contraddistinti dal voler apparire più grandi di quello che si è, alla fase del terrore per il possibile apparire più vecchie di quello che si è, ed il presentarsi di macchie cutanee, assottigliamento delle labbra, rughe d’espressione, peli sul viso, primi capelli bianchi, seno cadente e altri attentati alla propria bellezza.

I primi segni di invecchiamento

Le oltre 2.000 donne che hanno partecipato al sondaggio, nel 33% dei casi, hanno dichiarato di essere preoccupate per il proprio incanutimento – anche se le “sfumature di grigio” oggi sono di moda… Altra preoccupazione, è la possibile caduta dei capelli: un cruccio per tre donne su dieci.

Ma, dai capelli, le preoccupazioni prendono la via in discesa e arrivano fino al fondoschiena, il cui possibile cedimento è il responsabile delle notti in bianco per un terzo delle intervistate.
Le rughe, poi, sono fonte di ansia per il 29% delle partecipanti.

Come accennato, la paura d’invecchiare non si ferma a questi elementi ma si caratterizza da un nutrito, lungo elenco di possibili minacce. Così, sono in tante a essere preoccupate dell’arrivo di antiestetiche macchie della pelle, mani avvizzite e doppio mento servito con labbra assottigliate in bellavista. A ruota, seguono i peli sul viso e le vene e venuzze che dipingono le gambe come un quadro astratto.

Come vincere la guerra?

Cercando di cancellare i segni del tempo sul volto con tutti i modi disponibili, dovremmo ricordardarci che l’invecchiamento parte da dentro.
Leggi di più qui ed anche qui

Ricordiamoci che non è mai troppo presto per prendersi cura del proprio corpo e della bellezza. Per fortuna, le donne di oggi hanno a disposizione tanti nuovi ed efficaci prodotti che rendono più facile contrastare gli assalti del tempo.
Leggi anche questo qui

Se hai trovato utile quest’articolo condividilo e lasciami un LIKE

L'invecchiamento del viso. Come vincere la guerra?