Articoli

Lattosio, sei intollerante? Cosa si può mangiare?

Dove si nasconde il lattosio.

 

Forti mal di pancia, coliche renali, vomito, nausea, diarrea, gonfiore, ma anche mal di testa continui, cistite cronica ed eruzioni cutanee. Sono solo alcuni dei sintomi con cui si manifesta l’intolleranza al lattosio. Non c’è un’età fissa e, sopratutto, i disturbi compaiono piano piano.

Può capitare di stare male solo una volta ogni tanto, quando magari si esagera con la mozzarella sulla pizza. Oppure quando si mangia un panino con il prosciutto cotto o il risotto ‘in busta’. Difficile quindi collegare sintomi e alimenti. E ancora di più capire dove si nasconde il lattosio.

Questa sostanza, oltre ad essere contenuta naturalmente in tutti i derivati del latte (formaggio, burro, panna) è presente in molti altri cibi “insospettabili”. Il lattosio viene infatti usato come conservante. Chi soffre di questo disturbo deve perciò fare molta attenzione. Questa lista può però fornire un aiuto per capire cosa si può mangiare e cosa no.

 

Prosciutto cotto

Lattosio, sei intollerante? Cosa si può mangiare?

È l’insaccato che contiene più lattosio. Ma bisogna fare attenzione anche al salame, al tacchino al forno, alle salsicce e alla carne di maiale in genere. Il lattosio, usato come conservante, non altera il gusto di questi cibi e anzi ne esalta la colorazione.

Prosciutto crudo

Lattosio, sei intollerante? Cosa si può mangiare?
Via libera al prosciutto crudo. L’unico insaccato, assieme alla bresaola (sia di manzo che di cavallo) che non viene trattato con lattosio.

Il latte

Lattosio, sei intollerante? Cosa si può mangiare?
È l’alimento “NO” per eccellenza. In commercio esistono però alcuni tipi di latte “SENZA LATTOSIO” che ne contengono molto poco e che sono ben tollerati da chi soffre di questo disturbo in forma lieve. Bandito invece il latte di capra e quello di pecora.

Latte di soia, di riso, di mandorla

Lattosio, sei intollerante? Cosa si può mangiare?
Il sapore non è esattamente quello del latte “vero” però questi prodotti vegetali sono un’alternativa per chi non riesce proprio a rinunciare al caffellatte. Ottimi anche per preparare creme e dolci. Un po’ meno per le salse salata come la besciamella.

Formaggi freschi

Lattosio, sei intollerante? Cosa si può mangiare?
Più un formaggio è fresco e più lattosio contiene. Addio quindi a mozzarella, ricotta, stracchino e a tutti i latticini a pasta morbida. In molti supermercati si possono però trovare degli ottimi sostituti “lattosio free”. Il colore, il gusto e la consistenza sono gli stessi, quello che cambia è la digeribilità.

Formaggi stagionati

Lattosio, sei intollerante? Cosa si può mangiare?
La stagionatura “uccide” il lattosio e rende quindi i formaggi invecchiati digeribili da (quasi) tutti gli intolleranti. Unica regola: scegliere una stagionatura dai 30 mesi in su.

Pane e pasta

Lattosio, sei intollerante? Cosa si può mangiare?
Il pane non contiene lattosio. E nemmeno la pasta. Meglio però scegliere quello comune, integrale o di grano duro. Bisogna fare attenzione invece a quello “ai gusti”. Dentro la pagnottina alle noci, alla zucca o alle olive potrebbe nascondersi infatti un po’ di latte.

Biscotti e dolci

Lattosio, sei intollerante? Cosa si può mangiare?
Burro, latte, panna sono alcuni degli ingredienti principali di tutti i prodotti da forno e da pasticceria. Per gli intolleranti al lattosio l’unica soluzione è preparare i dolci in casa sostituendo il burro con la margarina vegetale (attenzione a verificare che lo sia al 100% e non contenga un po’ di burro) o con l’olio d’oliva. Nei supermercati si trovano inoltre biscotti e brioches senza questo allergene.

Cioccolato fondente

Lattosio, sei intollerante? Cosa si può mangiare?

Che sia con le nocciole, gli anacardi o il peperoncino, il cioccolato fondente non crea nessun problema agli intolleranti. Vietato invece quello al gusto gianduia e tutti gli snack a base di cioccolato. Questi prodotti utilizzano infatti il tipo al latte.

Gelato

Lattosio, sei intollerante? Cosa si può mangiare?
No alle creme, si alla frutta. Il gelato può essere gustato anche dagli intolleranti a patto di scegliere i gusti “sorbetto”. Quelli fatti cioè solo con acqua. Tra questi ci sono (quasi) tutti i gusti alla frutta (eccezioni sono ad esempio quello al cocco o alla banana) e spesso anche il cioccolato extra fondente.

Alcolici

Lattosio, sei intollerante? Cosa si può mangiare?
Cocktail, vino, birra, grappe non contengono lattosio. Attenzione invece ai liquori e alle creme a base di alcol.

I cibi da fast food

Hamburger and junk food

Brutte notizie per gli amanti della cucina americana. Sia il pane che la carne dei panini da fast food contengono grandi quantità di lattosio. Sì invece ai bocconcini fritti a base di pollo.

Patatine fritte

Lattosio, sei intollerante? Cosa si può mangiare?

Fritte o in sacchetto le patatine non contengono lattosio e nemmeno le salse (ketchup e maionese) con cui si accompagnano. Bisogna invece fare attenzione a tutti i tipi di chips diversi da quelle classiche, come, ad esempio, quelle alla pancetta o alla pizzaiola. Molte infatti contengono formaggio.

Purè di patate

Lattosio, sei intollerante? Cosa si può mangiare?
Il purè di patate in busta non va bene per gli intolleranti al lattosio. Oltre a richiedere latte nella preparazione (che però può essere sostituito con quello vegetale), questo prodotto contiene anche latte in polvere e lattosio. Unica soluzione: prepararlo da se con patate fresche.

Brodo

Lattosio, sei intollerante? Cosa si può mangiare?
Via libera al brodo ‘della nonna’: quello fatto con carne e verdure. Attenzione invece a quello che si trova al supermercato. Il brodo in formato ‘dado’ non contiene (quasi) mai lattosio mentre quello granulare è da bandire. Attenzione anche quando si va al ristorante: il brodo granulare è usato in moltissime preparazioni per insaporire i cibi.

Tortellini

Lattosio, sei intollerante? Cosa si può mangiare?

Alla zucca, ai funghi, alla carne, al prosciutto o al radicchio: i tortellini e i ravioli contengono sempre formaggio, latte in polvere o lattosio. Per chi non vuole proprio rinunciarvi la soluzione è andare in un supermercato biologico o vegano. In questi negozi si trovano infatti dei sostituti con formaggi vegetali.

La cucina cinese

Lattosio, sei intollerante? Cosa si può mangiare?
L’unico formaggio che si trova nelle ricette cinesi è il tofu. Il latte e i formaggi non fanno parte della loro alimentazione. Via libera anche alla cucina etnica che proviene dall’africa e a molti piatti della cucina indiana.

Farmaci

Lattosio, sei intollerante? Cosa si può mangiare?
Il lattosio è uno dei principali eccipienti della maggior parte dei farmaci in commercio. Chi soffre di intolleranza deve quindi chiedere consiglio al medico o al farmacista prima di assumere una medicina, soprattutto se dovrà prenderla (come nel caso dell’antibiotico) per un periodo prolungato. Vietati anche i prodotti  omeopatici in granuli. Questi farmaci contengono lattosio in percentuali che arrivano fino al 95%.

Leggi di piu su:  https://healthopportunity.it/alimentazione/senza-lattosio-o-senza-senso/

Se hai trovato interessante questo articolo, condividilo con i tuo amici e lasciami un commento per sapere cosa ne pensi.