Un ingrediente vegetale ricco di Silicio

L’ortica è un ottimo rimedio. 

 

Le proprietà terapeutiche dell’ortica, conosciute sin dall’antichità, sono state confermate dalla scienza negli ultimi decenni. Purtroppo, ancora oggi, la pianta è conosciuta più che per le sue proprietà e benefici per il suo effetto orticante.

 

Composizione Chimica delle Ortiche:

Contiene in media il 22 % di proteine, l’87,6 % di acqua, dal 10 al 19 % di fibre alimentari, il 25 % circa di ceneri. Le foglie contengono selenio, ferro, sodio, cromo, rame, zolfo, calcio, zinco, silicio, magnesio, e fosforo. Le vitamine: la vitamina A, le vitamine B1, B2, B3, la vitamina C, J e K.

Le ortiche contengono flavonoidi come la rutina, acido caffeico, acido oleico, acido palmitico, acido ferulico, e clorogenico (nei fiori secchi della pianta femmina) acido formico e gallico, mucillagine, clorofilla, istamina, tannini e carotene. I peli orticanti contengono serotonina, un neurotrasmettitore molto importante per la regolazione dell’umore, del sonno, dell’appetito e della temperatura corporea.

 

 Proprietà dell’Ortica.

L’ortica ha moltissime proprietà: decongestionante, diuretica, stimolante, febbrifuga, galattogena, antireumatica, espettorante, anti anemica, antinfiammatoria, antispasmodica e depurativa per i reni.

Anti anemica: una delle sue principali proprietà è quella anti anemica, infatti l’abbondanza di ferro e di clorofilla stimolano l’organismo a produrre globuli rossi rendendo così l’ortica un alimento ideale per chi presenta problemi di anemia.

Depurativa: ha proprietà depurative, è diuretica, tonificante e ricostituente. La creatina, contenuta in piccole dosi, facilita le digestione e l’assimilazione dei cibi, in quanto facilita la secrezione del succo pancreatico. Le sue proprietà diuretiche e depurative aiutano l’organismo ad eliminare acidi, cloruri e colesterolo e proprio grazie a queste caratteristiche, l’ortica viene impiegata in caso di patologie come la gotta i reumatismi e l’artrite.

Lassativa e astringente: utilizzata come infuso l’ortica ha leggere proprietà lassative mentre, al contrario, se si utilizzano le sue radici, ricche di tannini, per preparare un decotto, si ottiene l’effetto contrario che risulta utile in caso di diarrea.

Proprietà digestive: l’ortica protegge il fegato, l’acido caffeico, l’acido oleico e l’acido linoleico ne favoriscono il recupero in caso di malattie epatiche. Allo stesso tempo la pianta favorisce la funzione biliare e stimola la secrezione dei succhi gastrici facilitando la digestione.

Fa bene ai capelli: è usata anche contro la caduta dei capelli e l’eliminazione della forfora in forma di decotto da frizionare ripetutamente sul cuoio capelluto.

Asma e allergie: uno studio condotto presso il National College of Medicine Naturopathic nell’Oregon ha dimostrato che le foglie di ortica liofilizzate danno risultati positivi nella cura della febbre da fieno, delle allergie e dell’ asma.

Emostatica: l’ortica ha anche proprietà emostatiche che apportano benefici al sanguinamento del naso ed altri disturbi come le emorroidi o la diarrea grazie alle sue proprietà astringenti. In caso di lievi emorragie interne un infuso di ottenuto con le foglie è molto utile per arginare la perdita di sangue. Si usa anche per il trattamento dell’anemia e delle mestruazioni troppo abbondanti.

Arteriosclerosi: l’ortica è ricca di clorofilla e migliora la circolazione sanguigna, con le sue proprietà antinfiammatorie apporta benefici in caso di arteriosclerosi

Prostata: in Germania attualmente vengono venduti farmaci a base di ortica per la cura dei disturbi della prostata.

Analgesica: in caso di dente dolorante si può attenuare il dolore masticando la radice dell‘ortica.

Diabete: l’ortica fresca può rappresentare anche un valido aiuto per i diabetici. Una manciata di ortiche fresche utilizzate per preparare un decotto contribuiscono ad abbassare il livello di zucchero nel sangue. Bere tre tazze al giorno.

Sindrome premestruale: un infuso di ortiche è quello che serve per limitare i sintomi premestruali come l’ansia, il nervosismo, mal di testa e gonfiori.

Alzheimer: alle ortiche sono attribuite anche proprietà utili a migliorare la condizione mentale dei pazienti affetti da questa malattia. Si ritiene infatti che la pianta favorisca la produzione di estrogeni che possono ridurre gli stati depressivi nei malati di Alzheimer.

 

L’ortica è riccha di Silicio.

 

Suggerimento. Il silicio è necessario per la sintesi del collagene e dell’elastina ed è importante per la salute dei tessuti connettivi, delle ossa, della cartilagine, dei tendini e delle articolazioni.

Il silicio può svolgere un ruolo importante per la salute delle ossa e dei tessuti connettivi, favorisce la sintesi del calcio e del magnesio rafforzando le ossa e risultando utile contro l’osteoporosi. Il minerale è molto importante nel periodo più delicato della vita umana, cioè la terza età e la sua assimilazione è maggiore in concomitanza anche con la presenza di potassio, manganese e boro. Il silicio protegge dalle malattie cardiovascolari e dall’ipertensione, dal morbo di Alzheimer perché rallenta la perdita di memoria, favorisce la formazione di collagene, rinforza il sistema immunitario, protegge dagli effetti tossici dell’alluminio, quindi aiuta l’attività polmonare, dei linfonodi e della milza.

Agisce positivamente sulla bellezza dei capelli, rinforzando anche le unghie. Possiede un buon influsso sulla mente e l’umore favorendo il benessere interiore, scacciando ansia, stanchezza e paure. L’individuo appare più stabile, deciso ad affrontare nuove prospettive, fornendo visuali più ampie e focalizzando l’attenzione. Una sua carenza incentiva un invecchiamento precoce sia della cute che degli organi e della mente.

 

In quali alimenti si trova il silicio.

 

Possiamo assumere il silicio attraverso l’alimentazione, soprattutto dal mondo vegetale. Il silicio si trova in particolar modo nei cereali integrali, l’avena è quella che ne contiene di più, poi anche segale, miglio, orzo, grano, mais, riso e anche nel pane integrale. Nei vegetali, il silicio e presente sotto forma di acido silicico. Le verdure a foglia verde, come bietole e spinaci, ne sono ricchissime, abbondante anche in asparagi, cetrioli, ravanelli, barbabietole, cavolfiori, fagiolini e piselli freschi, nei legumi e nella soia particolarmente. Anche nel bambù e poi in aglio, cipolla, scalogno, peperoncino e prezzemolo. Ricchissimo nella buccia della frutta, nelle mele e nelle fragole. Presente anche nelle patate e nei topinambur. Nelle alghe e nei germogli di alfa-alfa. Il silicio è presente anche in altri prodotti del mondo vegetale come equiseto, ortica, tarassaco e fieno greco.

 

Le straordinarie proprietà dell’Aloe Vera.

 

Aloe vera gel contiene 200 composti attivi e oltre 75 nutrienti tra cui:

  • 20 minerali, inclusi calcio, cromo, ferro, fosforo, magnesio, manganese, potassio, sodio, zinco.
  • 18 amminoacidi sui 20 necessari all’uomo
  • 12 vitamine, incluse A, C, D, E e il gruppo B
  • enzimi, necessari a tutti i processi vitali
  • saccaridi , saponine e steroli vegetali

Tutti questi elementi rendono l’Aloe una sorta di “guaritore naturale” utilizzato già dai popoli dell’antichità tra cui Egiziani, Assiri, Indiani, ecc.

 

Le proprietà dell’Aloe Vera:

 

Integratore alimentare. Come abbiamo visto, l’aloe contiene moltissime delle sostanze nutritive essenziali per un corretto mantenimento del corpo. Per questo Matt Traverso non esita a definirla un Superfood.

Depurante. L’aloe è in grado di disintossicare l’organismo dalle tossine. Non solo, i suoi saccaridi aderiscono alle pareti dell’intestino formando una barriera protettiva che impedisce l’assorbimento di sostanze dannose.

Lassative. L’aloe è un’alleata del sistema digestivo: stimola la flora batterica e l’eliminazione dei rifiuti, migliorando al contempol’assorbimento delle sostanze nutritive (ma non degli elementi dannosi). Per questo motivo riduce gli effetti collaterali dei farmaci sull’apparato digerente come acidità di stomaco, crampi e stitichezza.

Stimola il sistema immunitario. L’aloe contiene acemannano, uno zucchero dalle proprietà antivirali, antinfiammatorie e soprattutto antitumorali: infatti stimola la produzione di macrofagi, globuli bianchi che distruggono le cellule tumorali.

Antitumorale. Come abbiamo appena visto l’Aloe è particolarmente efficace nel prevenire differenti tipi di cancro (colon, prostata, seno, polmonni, ovaie e cervello). Non solo, questa pianta è un valido supporto a radioterapia e chemioterapia, in quanto ne limita gli effetti negativi come perdita di capelli, nausea, bruciature.

Lenitivo. L’aloe offre un sollievo immediato alle punture di zanzare ed altri insetti, di meduse e perfino di ortica. Il suo potere lenitivo si estende anche alle scottature (sia quelle in cucina sia quelle dovute al troppo sole)

Coagulante. L’aloe è in grado di riparare rapidamente tessuti e membrane, perciò viene utilizzata non solo sulle ustioni ma anche su ferite, eczemi e vesciche, per accelerare la guarigione.

Cura della pelle. L’aloe ha un ‘azione dermoprotettiva, idratante ed emolliente. Per questo motivo tale pianta viene abbondantemente utilizzata dall’industria della bellezza in saponi, creme e bagnoschiuma.

Cura dei capelli. L’aloe è un eccezionale balsamo in quanto rende i capelli lucidi, e protegge il cuoio capelluto. Inoltre può essere usata contro la forfora e la calvizie.

Cura dei Denti. L’aloe è un efficace battericida. Per questo può essere utilizzata all’interno di una corretta igiene dentale: pulisce i canali e contrasta la placca. Inoltre la sua azione coagulante è efficace anche sull’afte, e sulle ferite interne al cavo orale.

 

L’unione di Natura – Aloe Vera con l’estratto di Ortica.

In essa sono racchiuse tutte le proprietà della Aloe Vera  combinata con l’estratto di Ortica, un ingrediente vegetale particolarmente ricco di Silicio. Il Silicio è di fondamentale importanza in tutte le funzioni di sostegno dell’organismo umano. E’ una parte integrante fondamentale di tutti i tessuti, ed in particolare dei tessuti connettivi e delle pareti dei vasi sanguigni. Favorisce la circolazione del sangue, la dilatazione dei vasi sanguigni e la diminuizione di capillari e vene caricose.

Alcuni Benefici:

  • Un valido aiuto per il colesterolo. diminuisce il livello di glucosio nel sangue
  • Migliora la circolazione sanguigna
  • Migliora notevolvemnte la microcircolazione
  • Stimola il pancreas a lavorare meglio
  • Un aiuto per la mineralizzazione delle ossa
  • Aiuta chi ha problemi di gambe gonfie ( indicata in particolare per l’arrivo del caldo)
  • Ottima per chi ha problemi di pressione alta
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

LASCIA IL TUO COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.