La prostata. Il secondo cuore di un uomo.

Il maschio, per sua natura, non è molto propenso ad assumersi le proprie debolezze. Tuttavia, la salute dell’uomo e messa a rischio con questo atteggiamento, che impedisce la diagnosi precoce di alcune malattie.

In un sondaggio del Centro di Riferimento della Salute Umana San Paolo, i risultati hanno mostrato che il 60% di loro sono alla ricerca di un medico quando la malattia è in uno stadio avanzato e richiede un trattamento intensivo o un intervento chirurgico.

Tra gli uomini, le malattie più comuni sono legate al cuore, le articolazioni, il respiro e il cancro. Esami generali sono di solito efficaci per diagnosticare varie patologie. Spesso non hanno sintomi e alcuni mali diffusi possono essere affrontati solo attraverso la prevenzione.

 

Preservare la salute dell’uomo

 

Ci sono diversi modi per prendersi cura della salute umana, una sana alimentazione, il mantenimento del peso e praticare una regolare attività fisica, questi sono i principali modi per prevenire le malattie. Oltre a queste misure, non consumare alcool, droghe e tabacco, in modo da mantenere l’organismo più puro e pulito.

 

La prostatite non è pericolosa

 

Un maschio su due ha la prostatite. Tra le procedure più importanti per mantenere l’uomo sano è effettuare un esame di prevenzione della prostata. Valutate insieme al medico le indicazioni delle alterazioni nella regione della prostata in modo da prevenire il cancro in quella regione, uno di quelli più frequente nei maschi. La gente dovrebbe iniziare (seguendo la storicità della malattia in famiglia) la cura già a partire dall’età di 25 anni, a seguito orientamenti medici su come prevenirla.

 

I punti più importanti da ricordare:

 

  • La diagnosi corretta è importante per la gestione di una prostatite.
  • La prostatite acuta può anche essere curata dagli antibiotici in alcuni casi.
  • I pazienti con prostatite NON sono a più alto rischio di sviluppare il cancro alla prostata.
  • Non vi è alcuna ragione per interrompere normali rapporti sessuali se non sono un disagio.
  • Si può guarire dalla prostatite e NON è vero che è necessario conviverci.
  • La prostatite cronica NON si cura con i farmaci.
  • L’alimentazione gioca un ruolo fondamentale per la scomparsa dei sintomi.

I sintomi sono gravi e improvvisi e possono indurre il paziente a cercare assistenza medica di emergenza. I sintomi più comuni includono anche brividi, febbre, bruciore durante la minzione e l’incapacità di svuotare la vescica. In una prostatite batterica cronica, i sintomi sono simili alle infezioni di una prostatite batterica acuta, ma non provoca la febbre.

 

Altri sintomi sono:

 

  • bruciore durante la minzione
  • frequenza urinaria (soprattutto di notte)
  • dolore al perineo
  • dolore ai testicoli
  • dolore alla vescica
  • mal di schiena
  • eiaculazione dolorosa

La scienza medica insegna ai pazienti che devono imparare a convivere con la malattia, facendo perdere loro le speranze quando in realtà di soluzioni alternative e naturali ce ne sono.

 

Il problema più importante per l’uomo

 

Sono tantissimi gli uomini che hanno problemi legati alla perdita del desiderio e della potenza sessuale; questi problemi, considerato lo stereotipo che vede l’uomo come il maschio predominante sempre pronto ad accoppiarsi, possono avere, nei soggetti interessati, ripercussioni di una certa entità soprattutto a livello di equilibrio psichico ed emotivo e di rapporti, non solo fisici, con la propria compagna; viene meno la sicurezza che hanno in se stessi e la loro determinazione nel soddisfare appieno le esigenze della compagna con conseguente senso di frustrazione e di disagio. È importante capire quali sono le cause che determinano una situazione del genere poco piacevole per un uomo. Queste cause possono essere legate a particolari stati di stress emotivo o a disturbi psicologici come la depressione, ad un uso eccessivo di alcool e di droghe, ad alcuni farmaci, al sovrappeso e all’obesità, al diabete e ad altre malattie.

 

Rimedi naturali per combattere l’impotenza

 

Ma niente paura! Abbiamo dei rimedi completamente naturali, senza nessuna controindicazione e senza nessun effetto collaterale, che possono rivelarsi veramente miracolosi nella risoluzione di questo problema veramente molto importante per qualsiasi uomo che ne possa venire colpito. Stiamo parlando di piante di diverso tipo come il ginseng, il peperoncino, la damiana, la rodiola, ecc. ma quello che ha dato i risultati migliori è senza ombra di dubbio il Ganoderma lucidum.

 

Il Ganoderma e i suoi effetti

 

Il Ganoderma lucidum ha moltissime proprietà e molte di queste possono riguardare la sfera sessuale e quindi anche le problematiche legate all’impotenza maschile. Il Ganoderma ha azione tonica e rivitalizzante su tutti gli organi e tessuti del corpo umano, ha azione benefica sulla circolazione sanguigna e quindi anche a livello dei corpi cavernosi del pene, promuove l’eliminazione di tossine derivanti dall’uso di farmaci, di droghe o di alcool, agisce stimolando il sistema nervoso, è importante nei casi di stress e di depressione, abbassa i livelli di glucosio nel sangue tamponando il diabete, stimola il metabolismo corporeo con riduzione delle condizioni di sovrappeso e, soprattutto, stimola le formazioni ghiandolari preposte alla secrezione di testosterone che è l’ormone principale responsabile dell’insorgenza della libido nell’uomo; sono tutte azioni importantissime per far venire meno tutte quelle condizioni che sono alla base dell’impotenza sessuale maschile.

Il Ganoderma è efficace nel trattamento naturale dell’ipertrofia prostatica allo stesso modo dei farmaci sintetici con la positività che, essendo un prodotto completamente naturale, non offre, a differenza dei farmaci, nessuna controindicazione e nessun effetto collaterale, per cui non vediamo perché questo fungo non debba essere preferito ai farmaci.

Ecco perché il Ganoderma dovrebbe essere considerato la scelta primaria per tutti quegli uomini che non si sentono più sicuri di avere dei rapporti ideali con la propria partner ed ecco perché è stato da millenni considerato dai cinesi l’afrodisiaco degli imperatori.

LASCIA IL TUO COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.