Come proteggere la pelle dal sole in modo naturale

Come proteggere la pelle dal sole in modo naturale

In estate è bene cominciare ad occuparsi del problema delle macchie solari. I tanto amati bagni di sole in riva al mare sono sempre piacevoli ma è anche importante proteggere nel modo adeguato la pelle per non avere brutte sorprese in un momento successivo. Le scottature sono sempre in agguato o ancora peggio sulla pelle danneggiata dal sole possono comparire fastidiosi eritemi o antiestetiche macchie brune, che altro non sono che zone di eccessiva pigmentazione dovute ad un accumulo di melanina, difficili da eliminare.

Cause delle macchie solari

I raggi solari combinati con altri fattori possono portare alla comparsa di macchie brune sulla pelle. Sono diversi i motivi per cui possono formarsi queste macchie: possono comparire per una disomogenea produzione di melanina dovuta ad esposizioni solari molto intense e frazionate durante l’anno, ma più spesso le macchie sono dovute all’interazione tra i raggi solari e un alimento consumato o tra questi ed alcuni prodotti make up (tutti quelli contenenti profumo possono teoricamente esporre al rischio di macchie).

Molti farmaci di uso comune come antibiotici, antiinfiammatori e antistaminici possono avere un effetto fotosensibilizzante o fotoattivo per cui la loro assunzione combinata con l’esposizione al sole può portare la formazione di macchie sulla pelle.

Come proteggere la pelle

Proteggere la pelle dai raggi solari è molto importante non solo per prevenire la comparsa di macchie brune, ma anche per scongiurare la comparsa di eritemi e per non accelerare il naturale processo di invecchiamento delle cellule. La protezione con un buon filtro solare per i raggi UVA e i raggi UVB è fondamentale, la scelta si deve basare sul fattore protettivo, che esprime la potenzialità filtrante della crema e quindi la sua capacità di difendere la pelle dai raggi UV. Se la pelle è molto chiara ci vuole una crema a protezione totale o con un fattore a partire da 15 in su; se l’epidermide è maggiormente resistente ai raggi solari è possibile scegliere una crema a basso indice di protezione. E’ sempre importante ricordarsi di riapplicare la crema protettiva più volte al giorno, soprattutto quando si esce dall’acqua, ed è comunque meglio evitare di esporsi al sole nelle ore più calde della giornata.

Gel di Aloe Vera per proteggere la pelle

Utilizzata dall’uomo per millenni, l’aloe è da sempre simbolo di guarigione: la prima testimonianza dell’utilizzo della pianta in medicina sembra risalire a una tavoletta di argilla risalente al 2200 a.C. dove la si descrive con foglie slanciate come foderi di coltelli; gli assiri ne utilizzavano il succo come lassativo e per i problemi di digestione o coliche intestinali. È nell’antico Egitto che, oltre che per le proprietà terapeutiche, l’Aloe iniziò ad essere usata nella cosmesi.

Il gel ottenuto dalle foglie della pianta vanta infatti numerose proprietà cosmetiche poiché grazie al contenuto di vitamine, minerali e sostanze che stimolano il sistema immunitario, ha azione idratante, stimola la riparazione della pelle, calma infiammazioni e irritazioni della pelle, ha un effetto tensore e anti-invecchiamento, aiuta a ridurre le macchie scure e ritardare la loro comparsa sulle mani e il viso e, grazie alle proprietà antibatteriche, ha anche un’azione purificante.
Infine, il gel d’Aloe crea un film sulla superficie della pelle che protegge dagli agenti atmosferici e dalle aggressioni esterne.

Può essere utilizzato sulla pelle del viso e del corpo in caso di: pelle disidratata, secca, squamata; pelle matura, opaca e con rughe; pelle con problemi di acne, eczema, herpes, psoriasi; pelle sensibile, irritata dalla rasatura o scottata dal sole.

Proprietà dell’Aloe vera

Si attribuiscono all’Aloe almeno centosessanta componenti attivi con poliedriche proprietà, che è possibile suddividere in quattro gruppi di sostanze: polisaccaridi, antrachinoni, lectine e nutrienti. A questi vanno aggiunti gli enzimi, le saponine, gli steroli, la lignina e l’acido salicilico.

Dal punto di vista cosmetico le proprietà idratanti del gel d’aloe vera sono dovute ai polisaccaridi, catene di zuccheri semplici come il glucosio e il galattosio, capaci di trattenere l’acqua naturalmente presente sulla pelle e di non farla evaporare, oltre che di favorire anche la protezione dagli agenti esterni.

Gli antachinoni sono responsabili dell’azione antibiotica e antibatterica, mentre le proprietà antinfiammatoria è data dalle lectine, proteine difendono la pianta dai parassiti, e dalla carbossipeptidasi, un enzima con azione analgesica e cicatrizzante. Le saponine sono sostanze altamente detergenti dotate di potere antisettico e anti-microbico, mentre la lignina conferisce al gel la proprietà di penetrare negli strati più profondi della pelle.

Tra i nutrienti rientrano invece le vitamine. Nello specifico, la Vitamina A o retinolo, nota per la sua azione rigenerante; la Vitamina C, che oltre alla sua attività antiossidante e immunostimolante, favorisce l’assorbimento del ferro e la formazione del collagene e ha proprietà schiarenti; la Vitamina E, con le sue proprietà antiossidanti, protegge la pelle prevenendo i danni alla membrana cellulare.

L’aloe contiene inoltre vitamine del gruppo B, tra cui la vitamina B5 che ha azione antidisidratante e antinfiammatorie.

Il contenuto di minerali è particolarmente in tutte le varietà di Aloe: ferro, cromo, calcio, magnesio, manganese, fosforo, potassio, rame, sodio, zinco, boro, sostanze che stimolano il sistema im
munitario, favorendo la guarigione della pelle danneggiata o infiammata.

Utilizzo del gel di aloe vera per proteggere la pelle

Uno degli impieghi più importanti di questo prodotto naturale riguarda la cura e l’igiene della pelle. Sia che si tratti di bruciature, sia per migliorare l’aspetto delle cicatrici, è risaputo che l’aloe contiene un gel che accelera il processo di cicatrizzazione migliorando la circolazione del sangue attorno alla ferita.

Inoltre, l’aloe protegge la pelle dai raggi UV. Potete applicare una crema all’aloe qualche minuto prima dell’esposizione al sole per proteggere la vostra pelle.

Il gel d’aloe può essere utilizzato così com’è ogni giorno come idratante per il corpo e per il viso ma può essere anche aggiunto a creme che ci sembrano troppo corpose per renderle più leggere e adatte anche ai mesi estivi; è possibile arricchirlo con piccole quantità di olio (di mandorle dolci, girasole, oliva eccetera) per aumentarne l’effetto emolliente sulla pelle.

Per conferire o amplificare particolari proprietà al gel, si possono aggiungere poche gocce di olio essenziale: la lavanda per ottenere un effetto lenitivo sulle scottature, il tea tree in caso di micosi della pelle, la citronella e il geranio se vogliamo proteggerci dalle zanzare d’estate, la rosa per potenziare le proprietà antirughe.

Infine come dopo sole è consigliabile il gel d’aloe: adattissimo alle pelli sensibili, molto idratante, rinfrescante e piacevolissimo da mettere sulla pelle scaldata dal sole.

Il gel d’aloe si utilizza anche per la cura dei capelli: applicato dopo lo shampoo e poi risciacquato, conferirà alla capigliatura lucentezza e un aspetto sano, districando anche i nodi.

Come proteggere la pelle dal sole in modo naturale

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

LASCIA IL TUO COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.